Mostra/Nascondi
> AREA UTENTE
Nick


Password

Ricordami
Password dimenticata?
NON SEI REGISTRATO?
Registrati adesso!
> UTENTI ON LINE: 254
Mostra/Nascondi
Home Page
RENATO CURI


E' il 30 ottobre 1977.
Allo stadio di Pian di Massiano, davanti a circa quarantamila spettatori, si schierano le seguenti formazioni:
Perugia:
Grassi, Nappi, Dall'Oro, Frosio, Zecchini, Amenta, Bagni, Curi, Novellino, Vannini, Speggiorin (12 Malizia, 13 Matteoni, 14 Scarpa)
Allenatore Castagner
Juventus:
Zoff, Cuccureddu, Gentile, Furino, Morini, Scirea, Causio, Tardelli, Boninsegna, Benetti, Bettega (12 Marchese, 13 Cabrini, 14 Virdis)
Allenatore Trapattoni
Arbitro: Menegali di Roma.

Il tempo non promette nulla di buono, a quindici minuti dalla fine del primo tempo si scatena un temporale tremendo.
Renato Curi, subisce, in un contrasto con Causio, un leggero infortunio, esce qualche minuto dal campo e poi rientrerà.
Intanto seguita la pioggia battente, c'è l'intervallo e si inizia il secondo tempo.
Furino sta battendo un fallo laterale, è il 5º minuto. Renato Curi cade a terra, è solo, non si alzerà più.
Bettega e Morini sono i primi ad accorgersene e chiedono aiuto rivolti verso la panchina del Perugia. Accorrono insieme al massaggiatore Renzo Luchini, il prof. Tomassini, Palomba e il Mister. La presenza di Castagner dentro il rettangolo di gioco è cosa rara e denota la gravità della situazione.
Adagiato subito su di una barella, Renato prende la via degli spogliatoi[...].
Dopo un'ora di falliti tentativi di rianimazione, i medici debbono arrendersi: Renato non ce l'ha fatta.
"Il cadavere che giace supino sul tavolo della sala settoria, indossa maglietta rossa con righe bianche e rosse al collo e ai polsi, recante sul retro il numero 8 di colore bianco e sul davanti, a sinistra, l'immagine del grifo, canottiera di cotone con maniche corte...", un'immagine, un ricordo terribile e commovente.


RICORDI
Renato Curi approda a Perugia nella stagione 1974-75 e fa parte della formazione che regala la serie A alla squadra perugina per la prima volta nella sua storia.
A scoprire il giovane talento fu uno dei personaggi più importanti della storia del Perugia calcio: Ilario Castagner, che di Renato scrive così:"Ti ricordi Renato quando ci siamo incontrati? Mi sorridesti e mi chiedesti: 'Che ci fai qui in Sardegna con la 24 ore e l'ombrello?'.
Era il maggio del 1973. A Bergamo si giocava Atalanta-Vicenza per la permanenza in serie A. Mi avevano detto: 'Vai a Sassari a vedere Torres-Giulianova'. A Bergamo pioveva ed io avevo l'ombrello. Un'ora di aereo e l'ombrello non serviva più: era una cosa ridicola con quel sole che spaccava le pietre.
Ero stato mandato per vedere un tuo compagno, invece io mi entusiasmai per te. Rimasi impressionato dal tuo splendido tocco di palla, dai tuoi movimenti rapidi e brevi, dal tuo modo di giocare senza pallone, dalla tua decisione nei contrasti, dalla tua progressione -palla al piede a testa alta-, dalle tue pennellate ai compagni. Ero rimasto colpito dal tuo genio calcistico. Tu vincesti la partita. Per me invece fu una delle più brutte giornate della mia vita: l'Atalanta era retrocessa in serie B.
'Glielo porto io l'ombrello', mi dicesti col tuo sorriso di sempre, cercando di rincuorarmi. Ci siamo ritrovati insieme dopo un anno qui a Perugia. Ti sei innamorato della città; hai fatto amicizia con le persone che ti stavano vicino. Qui hai cercato il tuo mondo con Clelia e Sabrina. 'Come si sta bene a Perugia', mi dicevi continuamente.
Sei stato una delle colonne portanti del nostro Perugia, artefice primo di tante giornate felici. Ti ricordi Renato: 'Vai sulla palla, ti dicevo, sui calci d'angolo avversari, la diagonale di difesa, doppia il compagno, scala le marcature...'. E tu con lo sguardo sempre sereno pronto a sacrificarti. Ti ricordi Renato: 'Voglio rientrare con la Juve', mi dicevi, poi la tua speranza si velò di tristezza per la botta presa durante l'allenamento di Spello.
'Ce la faccio lo stesso' mi dicesti. Il provino felice di sabato ti aveva rasserenato. E domenica mattina 30 ottobre: 'Sto benissimo mister, voglio giocare, sento che oggi farò una grande partita'. Fuori intanto cominciava a piovere.
Negli spogliatoi di Pian di Massiano stavi preparando il tuo grande rientro. A Bergamo si giocava Atalanta-Vicenza.
Sei entrato in campo con il tuo solito sorriso. La pioggia diventava sempre più prepotente e tu sei caduto senza un gemito. Avevo dimenticato l'ombrello. Perdonami Renato se non sono riuscito a proteggerti.
Ci hai lasciato col tuo solito sorriso. Ognuno di noi ha il diritto di scegliere come vivere e come morire.
Per tutto ciò che hai fatto, per tutto ciò che eri, avresti meritato la Nazionale. Ora però sono sicuro che avrai un posto fisso nella Nazionale del Cielo".
Renato Curi colleziona in serie A, con la maglia del Perugia, 53 presenze e 3 reti nelle stagioni 75-76 e 76-77. Purtroppo sono soltanto 5 quelle della stagione 77-78.
Nella foto a destra lo vediamo insieme al resto della squadra che affrontò il Milan il 5 ottobre del 1975 (0-0), partita che inaugurò il nuovo Stadio Comunale di Pian di Massiano (oggi Stadio 'Renato Curi').

Fonte per testi e foto: "Perugia - Un Amore" - Gruppo Editoriale Marcon  

 
16/05/1976 - Il gol di Curi alla Juve (omaggio di Carlo)

Ciotti che annuncia il gol di Curi che costò lo scudetto alla Juve (320Kb mp3)
Favoloso contributo di Francesco (Nello).















Nella foto da sinistra in piedi: Marconcini, Lanzi, Vannini, Agroppi, Nappi, Capitan Frosio.
Accosciati: Curi, Sollier, Novellino, Scarpa, Baiardo






25.07.06 Renato Curi (foto del 1977)
Ricordo fornito da INSETTON' GIGANTE (Bura)

Omaggio di
OKTOPUS639

20.11.2007 Contributo di Simone di Firenze
(da un Guerin Sportivo
del novembre 1993 - PDF 1.9 Mb)
ULTIMO INCONTRO
PLAY-OFF
sabato 18.05.19 ore 21:00
Verona 4
PERUGIA 1

» Tabellino 

Galleria
CLASSIFICA
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Verona
52
Spezia
51
Cittadella
51
PERUGIA
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Salernitana
38
Venezia
38
Foggia -6 *
37
Padova
31
Carpi
29


* Punti di penalizzazione

CONCORSO

GRIFONE DELL'ANNO
Vota il Grifone 2018/2019
LA LETTIERA
ANNUNCIO
FantaGrifOtto
FantaGrifOtto FantaGrifOtto
Annuncio
NEWS
» 25/05 - 12:31. ORA IL PROGETTO PUÒ ANDARE AVANTI
Il rinnovo di Roberto Goretti e di Marcello Pizzimenti costituisce un chiaro segnale di volontà, di unione di intenti con il Presidente Santopadre e d ...»»

» 25/05 - 11:38. PERUGIA, TRA ARRIVI, PARTENZE E CONFERME
E' già sguardo al futuro, il Perugia ricomincia subito la stagione, fissando i rinnovi di Goretti, Pizzimenti e Christian Kouan. Ecco i ...»»

» 24/05 - 17:46. PAOLO ROSSI TORNA AL CURI 40 ANNI DOPO: "È SEMPRE UN'EMOZIONE"
Quarant'anni e non sentirli. Era il 1979 quando Paolo Rossi, uno dei miti dello sport italiano, ha messo piede per la prima volta allo stadio Curi ...»»

ANNUNCIO
VECCHIA GUARDIA
TIFO TUBE PERUGIA
I video della Curva
GALLERIA
Annuncio

Sostieni e diffondi l'Associazione cliccando 'Mi piace' sulla pagina Facebook!
Annuncio
ZAKO
ANNUNCIO
ZONA TIFO
I POST DEL MESE
grifone in piemonte
gatto silvestro
fan75
walter
grifone in piemonte

» Mostra tutti 

IL MURO
Ultimo post
top gun
22:18

GRIFORUM
Ultimo post
GRIFANTE
13:43 del 03/05

Discussione
Universitá


GALLERIA

» INVIA UNA FOTO!



15/02/2018
Cena del Muro a Ginestreto
Inviata da GrifOvunque
il 17/02/2019
INVIA UNA FOTO
Tuo nome o nick
Tuo indirizzo e-mail
Allega la foto
Scattata il
Descrizione evento

Autorizzo il download della foto (facoltativo)
Dichiaro che le foto non sono coperte da diritti d'autore e che le persone in esse ritratte sono consenzienti alla pubblicazione.