Mostra/Nascondi
> AREA UTENTE
Nick


Password

Ricordami
Password dimenticata?
NON SEI REGISTRATO?
Registrati adesso!
> UTENTI ON LINE: 183
Mostra/Nascondi
Home Page
PERUGIA 2005 NEWS

Notizie a cura del periodico sportivo 'Perugia 2005' (aut. Trib. di Perugia n. 21/2005 R.P. del 19/09/2005)

 

09/07/2018 - 01:18
A TU PER TU CON IL COBRA TOVALIERI: "IL RIGORE PIU' PESANTE DELLA MIA CARRIERA"

Un calcio di rigore per restare indelebilmente nella memoria collettiva. I tifosi del Perugia ricordano ancora oggi quegli ultimi palpitanti istanti di quel 21 giugno del 1998, quando i biancorossi ed il Torino furono chiamati a contendersi, tramite la lotteria dei tiri dal dischetto, l’ultimo posto utile per poter disputare il campionato di serie A della stagione successiva. Un sogno che la società del presidente Gaucci ha voluto coronare con tutte le sue forze, ricorrendo anche ad alcune decisione impopolari: in quell’annata ben tre infatti furono i cambi in panchina e alla fine il taumaturgo per eccellenza fu Ilario Castagner, che con una rimonta che ebbe davvero dell’incredibile riuscì a portare i biancorossi all’appendice di questo spareggio rimasto ad oltre vent’anni di distanza nelle menti di tutta la città. Protagonista principale di quella partita disputata nel forno del “Giglio” di Reggio Emilia (allora si chiamava così) fu Sandro Tovalieri, detto il Cobra, che dapprima portò in vantaggio il Grifone, poi mise a segno il penalty decisivo che fece esplodere le migliaia di tifosi accorsi in Emilia. Lo abbiamo intercettato al Museo in occasione del secondo anniversario dell’apertura dello stesso, ripercorrendo diversi temi, dall’arrivo, alla partita stessa fino al sofferto addio.

L’ex centravanti è apparso molto emozionato: “E’ una sensazione gradevolissima tornare qui, perché in quella stagione ho lasciato un pezzo di cuore. Insieme ai miei compagni siamo riusciti a portare a termine una rincorsa difficilissima, terminata con un uno spareggio soffertissimo e tesissimo. Sapevamo che con quei 95 minuti potevamo passare come eroi. Quello che mi è rimasto è l’affetto della gente, che è la cosa più importante”.

Uno spareggio pesantissimo, deciso dunque da un suo calcio di rigore: “Credo che questo ricordo me lo porto dietro a lungo perché non si può cancellare facilmente. E’ stato senza dubbio il rigore più difficile e pesante della mia carriera, perché se lo sbagliavi in campionato avevi la possibilità di recuperare, in questo caso invece no. L’ho calciato sotto una curva pienissima e dopo una settimana in cui avevo svolto pochi allenamenti, visto che avevo male ad un tendine. Avevo persino chiesto la sostituzione ad un certo punto, poi ha pareggiato Ferrante e non sono più potuto uscire. Però è finita bene. Ho visto gente che prima del tiro era girata di spalle e che poi è esplosa completamente. Si sa che in questi momenti si può passare da eroi a qualcos’altro…”.

Il Cobra è rimasto nel cuore di tutti, anche di coloro i quali non sono proprio avanti con gli anni. E’ merito di quella vittoria o c’è anche dell’altro? “Credo che lo spareggio sia la ciliegina sulla torta, ma anche il riconoscimento da parte del tifoso del nostro attaccamento alla maglia. Non ha mai mollato, ci sono stati anche dei momenti difficili con delle contestazioni quando le cose non andavano bene. Non abbiamo vissuto dei mesi tutti in allegria, ma il calcio era fatto così, di confronti e di litigate. Oggi magari è diverso. Se abbiamo lasciato un bel ricordo in sei mesi vuol dire che abbiamo dato qualcosina. La base di tutto è stato proprio l’attaccamento alla maglia e penso che lo abbiamo dimostrato”.

Caratteristica che magari oggi viene più trascurata: “Magari anche i giocatori di oggi, anche se non tutti, sono attaccati, ma il calcio è diverso. Firmi un contratto di due o tre anni e magari rimani. Anche io avevo firmato per due anni, poi il mio presidentissimo (Luciano Gaucci ndr) aveva deciso diversamente. Io gli voglio un bene dell’anima, ma era un personaggio così focoso che se voleva raggiungere degli obbiettivi li raggiungeva”.

Sul campionato di serie B appena trascorso, l’ex bomber scherza: “Ho avuto la fortuna di lasciare dei bei ricordi in qualunque ambiente sia stato e quindi ho seguito un po’ tutti. Ma visto che è andata bene il prossimo anno non seguo più nessuno e vediamo che succede…”

Eccoci alle dolenti note. Tovalieri ha anche iniziato il successivo campionato di massima serie, poi è stato costretto ad andarsene, destinazione Ternana, insieme al compagno Alessandro Cucciari: “Sono passato da un momento di innamoramento totale da parte della città a quello di dover lasciare. Dopo due mesi ero in direzione Terni. Naturalmente grande rispetto per i tifosi rossoverdi (che lo hanno abbracciato con qualche anno di ritardo ndr), che mi hanno voluto bene e che sia a me che Cucciari ci hanno accolto benissimo nonostante arrivassimo dal Perugia. Purtroppo per il presidente se hai 33 o 34 anni sei vecchio. Avrei dovuto fare l’Altafini della situazione, ma mi sentivo ancora in grado di dare qualcosina. Diciamo che il nostro rapporto non era finito nel migliore dei modi, poi ci siamo spiegati e chiariti”.

Arriviamo al Perugia di oggi: ecco il pensiero sull’attuale tecnico del Grifo, Alessandro Nesta: “Ho avuto il piacere di giocarci contro facendo anche dei gol, ma gli faccio un grosso in bocca al lupo. Non mi piace giudicarlo vista la particolare situazione in cui è arrivato, ma spero di vederlo all’opera e che svolga un buon lavoro.

Chiusura sul rapporto con Santopadre: “E’ davvero molto buono. So quanto ci tenga a questa città e quanto voglia portare il Perugia ai massimi livelli. E’ stato anche giudicato per alcune sue scelte, ma esse sono rivolte al bene della società e al fine di realizzare qualcosa di diverso, ma certe volte non ci si riesce. Credo però che, siccome sono diversi anni che sta qui, la gente gli voglia bene”.

Per Perugia2005news Enrico Fanelli
 

| Letto 964 volte |

COMMENTA LA NOTIZIA

Per lasciare un commento devi essere registrato ed autenticato.
AREA COMMENTI | Commenti 0



Pag.
21/05/2019 - 17:58
DAL SITO UFFICIALE DEL PERUGIA CALCIO

| Letto 463 volte | Commenti 0 |


21/05/2019 - 17:03
IL MESSAGGIO DI COMMIATO DI ALESSANDRO NESTA

| Letto 548 volte | Commenti 6 |


21/05/2019 - 15:13
È DIVORZIO TRA ALESSANDRO NESTA ED IL PRESIDENTE SANTOPADRE

| Letto 563 volte | Commenti 2 |


19/05/2019 - 22:55
L’ANGOLO DEL DOPO VERONA – PERUGIA: IL GRIFO, IN INFERIORITA’ NUMERICA, PORTA GLI SCALIGERI AI SUPPLEMENTARI, POI CROLLA. ARCHIVIATI I PLAY OFF, OCCORRE GETTARE LE BASI PER LA STAGIONE CHE VERRA’.

| Letto 443 volte | Commenti 2 |


18/05/2019 - 14:45
GRIFO, E' L'ORA DEI PLAYOFF: QUESTA SERA A VERONA PER L'IMPRESA

| Letto 376 volte | Commenti 3 |


17/05/2019 - 19:04
ANCHE IL CONI BOCCIA IL PALERMO. ORA MANCA SOLO IL FISCHIO D'INIZIO

| Letto 310 volte | Commenti 0 |


17/05/2019 - 17:42
ESODO DEL COORDINAMENTO AL BENTEGODI

| Letto 220 volte | Commenti 1 |


16/05/2019 - 19:09
RIGETTATO IL RICORSO DEL PALERMO. SI GIOCA!

| Letto 376 volte | Commenti 0 |


16/05/2019 - 19:24
RIGETTATO L'APPELLO DEL PALERMO.

| Letto 161 volte | Commenti 1 |


16/05/2019 - 18:45
PERUGIA, PRIMA VOLTA CON LA VAR, ANZI NO, LA SECONDA

| Letto 378 volte | Commenti 0 |


16/05/2019 - 16:10
PRELIMINARI PLAY OFF ECCO LE DESIGNAZIONI ARBITRALI

| Letto 373 volte | Commenti 0 |


14/05/2019 - 15:09
CENTRO COORDINAMENTO: A VERONA PER VINCERE

| Letto 428 volte | Commenti 0 |


13/05/2019 - 20:22
ULTIMISSIME : CONFERMATE LE DATE DEI PLAY OFF. IL PERUGIA SUBITO IN CAMPO A VERONA

| Letto 1173 volte | Commenti 2 |


13/05/2019 - 17:48
L’ANGOLO DEL DOPO PERUGIA – CREMONESE: IL GRIFO VINCE E SI REGALA LA SPERANZA DEI PLAY OFF. POCO FA LA SENTENZA CHE CONDANNA IL PALERMO ALLA LEGA PRO. ATTESO, NEI PROSSIMI GIORNI, IL RICORSO DEI SICILIANI PRIMA DEL PROVVEDIMENTO DEFINITIVO.

| Letto 435 volte | Commenti 0 |


11/05/2019 - 18:21
FOGGIA IN SERIE C, LECCE IN SERIE A, SALERNITANA E VENEZIA AI PLAYOUT, PERUGIA FUORI DAI PLAYOFF: LA 38^ ED ULTIMA GIORNATA DI SERIE B.

| Letto 527 volte | Commenti 3 |


10/05/2019 - 18:47
NESTA: "IN CAMPO CON LE GIUSTE MOTIVAZIONI. PALERMO? NON MI ESPRIMO"

| Letto 342 volte | Commenti 0 |


07/05/2019 - 14:16
PALERMO A -1 DAL LECCE, KO DEL PERUGIA E VERONA: LA 37^ GIORNATA.

| Letto 322 volte | Commenti 0 |


07/05/2019 - 13:16
L'ANGOLO DEL DOPO FOGGIA - PERUGIA : ALTRA CADUTA E PLAY OFF APPESI AD UN FILO SOTTILE. SABATO L’EPILOGO AL “CURI” CONTRO LA CREMONESE.

| Letto 642 volte | Commenti 9 |


06/05/2019 - 20:39
GRIFO, E' DAVVERO L'ULTIMA SPIAGGIA?

| Letto 522 volte | Commenti 13 |


05/05/2019 - 00:18
COMUNICATO COORDINAMENTO PERUGIA CLUB: CREDERCI FINO ALLA FINE

| Letto 456 volte | Commenti 2 |


Pag.
ULTIMO INCONTRO
PLAY-OFF
sabato 18.05.19 ore 21:00
Verona 4
PERUGIA 1

» Tabellino 

Galleria
CLASSIFICA
Brescia
67
Lecce
66
Palermo
63
Benevento
60
Pescara
55
Verona
52
Spezia
51
Cittadella
51
PERUGIA
50
Cremonese
49
Cosenza
46
Crotone
43
Ascoli
43
Livorno
39
Salernitana
38
Venezia
38
Foggia -6 *
37
Padova
31
Carpi
29


* Punti di penalizzazione

CONCORSO

GRIFONE DELL'ANNO
Vota il Grifone 2018/2019
LA LETTIERA
» LA ROSA DEL PERUGIA 2018-2019
Aggiornato: 21/03/19

Visite 13917
Commenti 10

ANNUNCIO
FantaGrifOtto
FantaGrifOtto FantaGrifOtto
Annuncio

Sostieni e diffondi l'Associazione cliccando 'Mi piace' sulla pagina Facebook!
Annuncio
ZAKO
ANNUNCIO
ZONA TIFO
I POST DEL MESE
grifone in piemonte
gatto silvestro
walter
Darting
sire

» Mostra tutti 

IL MURO
Ultimo post
Gommo
23:57 del 23/05

GRIFORUM
Ultimo post
GRIFANTE
13:43 del 03/05

Discussione
Universitá


GALLERIA

» INVIA UNA FOTO!



15/02/2018
Cena del Muro a Ginestreto
Inviata da GrifOvunque
il 17/02/2019
INVIA UNA FOTO
Tuo nome o nick
Tuo indirizzo e-mail
Allega la foto
Scattata il
Descrizione evento

Autorizzo il download della foto (facoltativo)
Dichiaro che le foto non sono coperte da diritti d'autore e che le persone in esse ritratte sono consenzienti alla pubblicazione.
   
Annuncio